Caso clinico n.42: Frida


FRIDA

Segnalamento

Specie: CaneNato:luglio 2003
Razza: Pastore TedescoSesso: F
Nome: FridaPeso: 33 Kg

Problema

  • Atopia
  • Positività a test allergologici e intradermici
  • Inappetenza
  • Insufficienza epatica

ANAMNESI
Adottata a 58 giorni di età proveniente da un Allevamento della zona vicino a Treviso dove risiede.
Molto vivace da cucciola : una grande masticatrice : rosicchiava qualsiasi cosa.
Fin da cucciola : inappetenza. Se mangiava maggior quantità vomitava.
Molto emotiva, fino ai 18 mesi le scappava qualche goccia di urina quando si agitava.

04 Aprile 2005
Test Allergologico Food    positivo a:

Carne bovina4
Carne d’agnello4
Latte3
Granturco2
Grano3
Soia3



(2: bassi livelli di IgE allergene specifiche, risultati non significativi
3: livelli medi di IgE allergene specifiche con possibile significato clinico
4: livelli alti di IgE allergene specifiche con importante significato clinico)
Oggi : alimentazione a base di pollo.
29 Novembre 2005
Test Intradermico  positivo a:

Pollini di erbe infestanti
Tarassacum officinale
Artemisia volgaris

Allergeni dell’ambiente interno
Polvere di casa
Dermatophagoides farinae
Dermatophagoides pteronyssinus
Tyrofagus putrescientiae
Epiteli
Epitelio del gatto

15 Febbraio 2008
Sensibile e diffidente, già da cucciola dimostrava scarso interesse agli estranei. Con i cani di taglia media  mostra i denti per paura di essere corteggiata. Preferisce quelli di taglia piccola, ama giocare ma se sono troppo irruenti si ritira, ma non si tira indietro se c’è da litigare. Quando ci sono amici a casa sparisce e ritorna con un gioco in bocca. Non ama attraversare le grate e quando sale le scale si rifiuta di stare dalla parte della ringhiera e cammina rasente il muro, non ama i pavimenti lucidi e chiari : non li ama, forse teme di scivolare. Abbaia molto al cane del vicino per giocare : lo aspetta con la pallina in bocca.
Da allora : iniezione di un vaccino desensibilizzante ogni 21 gg. con scarsi risultati, quindi rimane chiusa in casa a lungo quando i Proprietari sono assenti per lavoro. Va d’accordo con il gatto di casa certosino, si strofinano il naso la mattina quando si incontrano; mentre con la siamese, molto paurosa, si azzuffa. Quando il Proprietario accarezza il gatto arriva anche lei e si mette in mezzo con una certa delicatezza. Se sgridata  si esprime con un rituale per cercare la mano per farsi coccolare, o cerca la Proprietaria per farsi consolare. Se i Proprietari non stanno bene si mette vicino a loro, ma perché ama stare in compagnia.
In Ambulatorio verifichiamo un aspetto precocemente invecchiato. Triste e mesta si sdraia guardando di sottecchi per tenere tutto sotto controllo e probabilmente avendo timore.
Lo sguardo esprime intensa sensibilità e fragilità. Subisce la visita perché sa di non poter fare diversamente.
Fa stretching alla colonna.
La sete è scarsa, non beve fuori casa, mentre quando rientra beve qualcosa.
Le ascelle sono alopeciche e leggermente infiammate.
Il prurito è senza eruzioni, sembra non avere beneficio grattandosi, ed insiste a grattarsi per lunghi periodi.
Aggrava la notte : può risvegliarsi a causa del prurito, può succedere anche mentre cammina per la strada,  quando incontra il Proprietario, il prurito non si manifesta se è occupata ed attiva, in ricerca.
Il prurito, che migra da una parte all’altra, si interrompe se il Proprietario la gratta.
Dicembre 2007
Si è manifestata l’ultima riacutizzazione concomitante a pelo secco e opaco.
E’ calorosa ed il tartufo s schiarisce con l’esposizione al sole sulla neve.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico
Dieta casalinga naturale.

07 Marzo 2008


Dopo aver iniziato la somministrazione del rimedio omeopatico ed essere passata alla dieta casalinga, reintroducendo poco alla volta gli alimenti, una volta, vietati ha dimostrato una buona tolleranza alla variazione, non si sono presentati ne vomito ne diarrea e mangia con piacere.
Il pelo che ,specialmente su dorso ed orecchie, si era diradato è ricresciuto e in questi ultimi 3-4 giorni ha perduto la consistenza “stopposa” al tatto e risulta più morbido e lucido.
I primi 10 giorni il prurito era sempre intenso ma in questi ultimi giorni è diventato medio o lieve.
12 Aprile 2008
Frida al momento è in calore (da 4 giorni), è di buon umore, mangia con appetito anzi talvolta chiede il bis, è molto più interessata al cibo di quanto lo fosse nel passato;  ha un bel mantello, il pelo si è rinfoltito, è morbido al tatto e lucido.
Si gratta, ma con minore insistenza tanto che non ha croste sulla cute, ne parti del manto con minor pelo o con pelo spezzato.
TERAPIA       Rimedio Omeopatico.
23 Maggio 2008



Il  miglioramento iniziato immediatamente è mantenuto. Il Proprietario passa più tempo con lei. Pelo lucido e molto setoso. Cute perfetta e prurito assolutamente sotto controllo. In Ambulatorio è serena e a suo agio viene ad annusare le gambe senza manifestare incertezze. Quando ci si avvicina per visitarla lascia fare, ma chiede con lo sguardo l’approvazione della Proprietario. Tollera senza problemi sia la carne bovina ( v. positività ai Test +) che il formaggio grasso.
TERAPIA :                  Rimedio Omeopatico.
Durante i mesi estivi, da giugno a settembre, Frida continua ad assumere il rimedio omeopatico e mantiene i risultati raggiunti

01 Ottobre 2008
Ricompare il prurito. Entro una settimana dovrebbe andare in calore.
TERAPIA:                  Rimedio omeopatico
31 Ottobre 2008 Età : 6 anni e 3 mesi
Prima della comparsa del calore si grattava spesso, mentre ora che è conclamato non si gratta praticamente più. Il pelo è setoso. Piccola area di pelo non uniforme sopra la scapola destra. La sera non vuole essere importunata e se ne va in un angolo per conto suo. Mostra ai denti ai cani che le fanno “ avances sessuali “ prepotenti.
TERAPIA:                           Rimedio Omeopatico
20 Novembre 2008
Frida sta bene, gode di ottimo appetito, anche troppo, talvolta chiede il bis generalmente al pasto serale,  il manto è bello, si gratta pochissimo.
TERAPIA:    Rimedio Omeopatico


20 Febbraio 2009 Età : 6 anni e 6 mesi.
Verso la metà di febbraio si è rimanifestato il prurito, in prossimità della muta.
Frida si gratta più spesso dopo mezzanotte poi dopo le ore 4,30 a.m. smette di grattarsi.
Le zone più interessate sono alla base della colonna vertebrale, ed il padiglione auricolare esterno.
Ha un beneficio soltanto momentaneo grattandosi mentre migliora visibilmente se la accarezza il Proprietario con il quale ha un rapporto esclusivo, quasi morboso.
Dopo una settimana di sospensione del Rimedio si grattava molto meno, mentre alla ripresa della somministrazione del Rimedio si è riacutizzato.
Il pelo è secco come tagliato in cima. Il soggetto ha lo  sguardo triste. E’ presente Pulicosi.
Profilo Biochimico :
ALT 52 (10-46), GGT 38 ( 4-12).
Emogramma :
RBC 6.33, WBC 8,6.
TERAPIA: Rimedio omeopatico
24 Aprile 2009 Età : 6 anni e 8 mesi.
Pelo setoso al tatto in maniera uniforme, Il prurito si è risolto.
TERAPIA: Rimedio omeopatico
16 Marzo 2010 Età : 7 anni e 7 mesi.
Sta molto bene. Ogni tanto ha lievi recrudescenze di prurito autolimitanti. Pelo abbastanza secco : da diversi mesi non assume alcun Rimedio. Ha accettato con riluttanza l’arrivo di una cucciola a casa sua. Inizialmente si ritraeva, oggi dopo quattro mesi, ha cominciato a giocarci. In Ambulatorio è molto riservata  sempre seduta vicino al Proprietario, dopo essersi mossa nervosamente si scioglie alla carezze del Proprietario, la sua figura di riferimento.
TERAPIA:  Rimedio Omeopatico
I Proprietari ci scrivono:
“Pensiamo di aver risolto  i problemi di Frida che non ha più avuto crisi importanti di prurito, mai più chiazze senza pelo né croste post grattamento.
Ha acquisito un buon appetito tanto che talvolta viene a chiedere il bis e ti fa capire che devi andare in cucina a preparare una nuova porzione. Da questo punto di vista sembra un’altra. Da cucciola inappetente che bisognava quasi pregare perché mangiasse, ad adulta interessata al cibo.
Quest’ultimo fatto ha aiutato a migliorare notevolmente le sue performance nell’ambito dell’addestramento di ricerca di persone in superficie e su macerie, attività alla quale era stata avviata.
L’unica cosa che rimane è un lieve prurito quando va in muta ma è un’altra vita.
Il nucleo famigliare ha accolto un altro gatto che lei ha accettato volentieri e da circa cinque mesi è arrivata una cucciola di Flat Coated che dopo un iniziale periodo di sbigottimento tale da cercare posti tranquilli dove poter stare sola, ora è una compagna di giochi.”