Sindrome da malassorbimento

Sindrome da malassorbimento

Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

Definizione:

La sindrome da malassorbimento comprende l’insieme di sintomi conseguenti ad un disordine nella digestione e nell’assorbimento dei principi nutritivi introdotti con la dieta.

Cause più frequenti di malassrobimento:

  1. Insufficienza pancreatica esocrina (IPE): maldigestione endoluminale
  2. Proliferazione batterica del tenue (SIBO): malassorbimento endoluminale
  3. Enteropatie proteino disperdenti (PLE): malassorbimento per drenaggio linfatico alterato (linfangectasie)
  4. Inflammatory bowel disease (IBD): malassorbimento mucosale
  5. Parassitosi intestinali (Giardia): malassorbimento endoluminale

Eziologia:

La maldigestione avviene all’interno del lume intestinale per carenza di enzimi digestivi, mentre il malassorbimento può essere sia endoluminale (presenza di batteri o parassiti che competono per il substrato alimentare) che causato da un difettoso trasporto dei nutrienti (lume-sangue) per alterazioni della mucosa intestinale o degli stessi meccanismi di trasporto.

Sintomatologia clinica:

Il quadro sintomatologico varia in funzione delle patologie sottostanti ed il sintomo che le accomuna è il dimagrimento.

Diagnosi e terapia:

L’anamnesi ed il segnalamento, un attento esame clinico ed il tenere in considerazione lo schema delle diagnosi differenziali sono tutti elementi che aiutano il clinico nella scelta dell’esame da effettuare per una diagnosi di certezza che permetta un intervento terapeutico rapido, mirato e specifico.

Bibliografia:

Nelson RW, Couto CG “Medicina Interna del cane e del gatto” seconda edizione italiana Masson, 2002.

Lloyd E. Davis “Terapia Pratica dei Piccoli Animali” Edizioni UTET. 1992