Epatite cronica attiva

Epatite cronica attiva

Dott.ssa Chiara Scerna – chiara.scr@alice.it

Definizione:

L’epatite cronica è una sindrome che perdura da almeno 6 mesi caratterizzata da necrosi ed infiammazione, generalmente linfoplasmocitaria, che evolve prima in senso fibrotico e successivamente con quadri di cirrosi epatica.

Le cause sono molteplici ed in alcune razze è stata riconosciuta una predisposizione familiare all’insorgenza di epatopatie infiammatorie; Doberman, Labrador retriver, Cocker, Dalmata, Pastore tedesco, Beagle e Scottish terrier sviluppano più frequentemente epatiti croniche in un range di età che va dai 4 ai 7 anni ed anche il sesso sembra essere fattore predisponente soprattutto per il Doberman femmina ed il Cocker maschio.

Sintomatologia:
Anoressia, perdita di peso, letargia, PU/PD, ascite, ittero, emorragie ed encefalopatia epatica, sono i segni clinici più ricorrenti in corso di epatopatia infiammatoria cronica ed i reperti laboratoristici mettono in evidenza un aumento degli enzimi epatici

Inizialmente aumentano i livelli dell’ALT (alanina amino transferasi), enzima citoplasmatico organospecifico presente nel fegato ed in minima parte nei muscoli e nei globuli rossi, la cui liberazione è direttamente proporzionale al numero di cellule epatiche danneggiate. Con il perdurare della patologia epatica, per la riacutizzazione dei processi infiammatori tipica dell’epatite cronica attiva, le riserve cellulari dell’enzima vengono meno ed i livelli di ALT si riducono; al contrario l’AST (aspartato transaminasi) in quanto enzima mitocondriale e non organo specifico perché presente anche nei muscoli, al livello miocardico e nei globuli rossi, aumenta proporzionalmente al danno cellulare che cronicizzandosi va ad interessare anche la componente mitocondriale.

Diagnosi e terapia:

La biopsia è fondamentale per una diagnosi di certezza e per una prognosi corretta; la scelta di una terapia risolutiva dipende dal momento della diagnosi e dalla causa primaria scatenante il processo infiammatorio epatico.

Bibliografia: Nelson RW, Couto CG “Medicina Interna del cane e del gatto” seconda edizione italiana Masson, 2002.
Ettinger SJ, Feldman EC “Trattato di Clinica Medica Veterinaria: malattie del cane e del gatto” vol. 1-2 Antonio Delfino Editore, 2001.
Michael Schaer “Medicina clinica del cane e del gatto” Edizione Masson Elsevier. Milano. 2006.

Precedente Successivo