Innervazione della vescica

Innervazione della vescica


Dott.ssa Monti Claudia – claudja71@hotmail.com


I centri nervosi che intervengono nel controllo della minzione si estendono dalla corteccia cerebrale ai metameri sacrali del midollo spinale e possono essere schematizzati nel modo seguente:

1 . Corteccia cerebrale: controllo volontario della minzione (inizio/ interruzione).

2 . Cervelletto (Nucleo del Fastigio): influenza di tipo inibitorio sulla minzione.

3 . Ponte (Centro della Minzione): integra le informazioni provenienti dalle fibre afferenti dai metameri spinali sacrali relativi allo stato di riempimento della vescica. A livello di ponte originano le fibre efferenti che raggiungono i metameri spinali sacrali dove attivano i motoneuroni del nervo pelvico (Parasimpatico). Il centro pontino della minzione coordina la contrazione del muscolo detrusore con il rilasciamento degli sfinteri uretrali e la sua attività è modulata dalla corteccia cerebrale e dal cervelletto.

4. Midollo spinale a livello del quale viaggiano le fibre afferenti ed efferenti che collegano i centri nervosi superiori (corteccia cerebrale, cervelletto e ponte) ai metameri spinali sacrali.

5. Sistema nervoso autonomo: simpatico e parasimpatico

L’innervazione simpatica (nervo ipogastrico) origina dai metameri spinali lombari (L1-L4 nel cane e L2-L5 nel gatto). Le fibre nervose attraversano il ganglio mesenterico caudale e vanno a innervare la parete della vescica (recettori di tipo ß) e lo sfintere uretrale interno (recettori di tipo a). L’attivazione dei recettori ß-adrenergici determina un rilasciamento del muscolo detrusore e l’attivazione dei recettori a- adrenergici causa la contrazione dello sfintere uretrale interno. Quando predomina l’attività del simpatico si ha l’accumulo di urina in vescica (FASE DI ACCUMULO).

L’innervazione parasimpatica (nervo pelvico) origina dai metameri spinali sacrali S1-S2-S3 e raggiunge il plesso ipogastrico, pelvico e vescicole. Dai gangli vescicali traggono origine fibre post gangliari che innervano il corpo ed il collo della vescica. Il nervo pelvico è costituito da fibre sensoriali che forniscono informazioni relative allo stato di replezione della vescica e da fibre motorie che determinano la contrazione del muscolo detrusore della vescica.

Questa innervazione predomina nella fase di svuotamento della vescica: la stimolazione del nervo pelvico induce una depolarizzazione delle fibre pace-maker presenti nel muscolo detrusore e da queste si diffonde all’intero muscolo determinandone la contrazione.

6. sistema nervoso somatico: origina dai metameri spinali sacrali S1 e S2 ed è rappresentata dal nervo pudendo che si porta allo sfintere uretrale esterno. Quest’ultimo si trova nella parte mediana dell’uretra femminile e nella porzione membranosa di quella maschile. L’innervazione somatica provvede al controllo volontario sullo sfintere uretrale esterno, determinandone la contrazione durante la fase di accumulo, e il rilasciamento durante la fase di svuotamento, e sulla muscolatura del perineo (muscolatura striata) attraverso recettori colinergici nicotinici.

Altre funzioni somatiche sono rappresentate dal rilassamento della muscolatura pelvica e dalla contrazione delle muscolatura addominale, che facilitano così l’emissione di urina e il conseguente svuotamento della vescica.

Le fibre sensitive che originano dalla vescica e dall’uretra arrivano alle corna dorsali del midollo spinale e portano informazioni relative al grado di distensione di queste strutture.

Precedente Successivo