Caso clinico n.35 – KIA

KIA

Immagine 2

Segnalamento

Specie: CaneNato: dicembre 1998
Razza: Labrador RetrieverSesso: FS
Nome: KiaPeso: 31 Kg

PROBLEMA :

Per comprendere a fondo il caso Le consigliamo di leggere i seguenti links:

Ortopedia;

lesione legamento crociato anteriore.

artrosi – artrosi del ginocchio,

spondilosi vertebrale,

manifestazioni epilettiformi.

Questa lettura La aiuterà a comprendere l’approccio omeopatico a questa patologia e a darLe un inquadramento secondo i canoni tradizionali informandoLa sui diversi tipi di terapia possibile.

Kia Labrador di 10 anni ha entrambi i legamenti crociati rotti. Il cane è stato visitato da diversi veterinari e tutti hanno prospettato solo l’intervento per correggere l’appoggio. Il Proprietario ci interpella perché vorrebbe evitare l’intervento data l’età del cane.

ANAMNESI

Separato dal suo nucleo famigliare e adottato a 40gg. Proviene da un allevamento.  Nei primi giorni dopo l’adozione tranquilla e pimpante, da cucciola soffriva di ansia da separazione. In passato sembra abbia avuto un attacco epilettico : da allora midriasi dell’occhio destro, è stata sterilizzata, a circa 4 anni perché non regolare nella manifestazione dei calori. Vive attualmente in appartamento, da sola con il Proprietario mentre prima viveva con la famiglia di lui. Dai 7 anni di età è maturata : ha cambiato atteggiamento. Ha seguito un corso di addestramento a 6 mesi e diversi altri hanno deciso di farla addestrare perché soffriva di ansia da separazione. Successivamente ha fatto Agility a livello amatoriale. Oggi ama cercare i tartufi.

25 Febbraio 2009

Il cane manifesta una difficoltà di deambulazione sul posteriore da diverso tempo. Alla visita ortopedica risulta l’infiammazione di entrambe le ginocchia dove si evidenzia un inspessimento peri articolare e fastidio alla manipolazione passiva; la rotula appare in sede, senza tendenza alla lussazione.

Esame radiografico : ectasia della sinoviale con aumento della densità della sinovia intrapatellare e della capsula articolare, oltre a segni di artrosi più marcati a destra. La tibia si presenta in posizione di leggera sub lussazione craniale, indicativa di un cedimento del LCA. Si ritiene pertanto che la sintomatologia presentata dal cane dipenda da una rottura cronica del LCA di entrambe le ginocchia, più cronica a destra e più recente a sinistra.

Diapositiva01

Ginocchio sinistro

Diapositiva02

Ginocchio destro

Visita ortopedica specialistica: Il cane Kia lamenta una difficoltà di deambulazione sul posteriore da diverso tempo. Alla visita ortopedica il cane presenta un’infiammazione di entrambe le ginocchia dove si evidenzia un ispessimento periarticolare e fastidio alla manipolazione passiva; la rotula appare in sede, senza tendenza alla lussazione.”  Visto l’esame radiografico,” si ritiene che la sintomatologia presentata dal cane dipenda da una rottura cronica del legamento crociato di entrambe le ginocchia, più cronica a destra e più recente a sinistra.
Dal punto di vista terapeutico, l’intervento di elezione in questa situazione è l’osteotomia livellante del piatto tibiale (TPLO) finalizzata a ridurre l’inclinazione della parte articolare della tibia; la posizione più piana che viene poi ad assumere il piatto tibiale neutralizza la spinta craniale ed impedisce la sublussazione craniale della tibia che è anche causa di schiacciamento del menisco. Consiglio di intervenire sul ginocchio con la lesione più recente, il sinistro, ed eventualmente poi, dopo 2 mesi, anche sul destro
TERAPIA: Il proprietario rifiuta l’intervento e sceglie una terapia di mantenimento farmacologica ( Meloxicam : 1\3 di compressa Sid per gg  20)
16 Marzo 2009 Prima visita.     Età : 10 anni e 3 mesi.

Con cani/gatti estranei è tranquillissima ma può inseguire i gatti. E’ cresciuta con un gatto : ci giocherebbe, ma dopo essere stata aggredita oggi di fronte alla minaccia può inseguirla. Con persone conosciute fa tante feste. Con persone estranee è curiosa e fa volentieri conoscenza. Cerca sia coccole che contatto fisico, se la sgridano abbassa la testa e la coda, manifesta gelosia quando il Proprietario fa eccessive feste ad altri cani : abbaia richiamando l’attenzione.  E’ molto ubbidiente. L’essere consolata le fa molto piacere : si rilassa completamente. Se un famigliare è ammalato o triste si comporta come sempre : rimane nella sua brandina. Di fronte ad eventuali discussioni fra i famigliari sta in disparte. Ha paura delle grate sui marciapiedi : quelle nuove le evita, un po’dei rumori improvvisi : è abituata ad andare a caccia, del getto dell’acqua : anche delle fontane. Ha un a spetto vecchieggiante, si rianima quando la chiamo, mi avvicino e si lascia accarezzare ma  rimane comunque riservata. Durante la visita è tranquilla, reagisce bene, un po’ intimorita dal posto nuovo, non può essere assolutamente aggressivo. La lesione risale a 3-4 anni fa, mentre il dolore è degli ultimi mesi : Settembre 2008. Quando non assume il Meloxicam  fa più fatica a rialzarsi. E’ incerta quando deve mingere o defecare a causa del dolore. Risente molto degli sbalzi di temperatura che le aggravano il dolore.

Andatura. In stazione dura poco : o si appoggia su un lato o si sdraia subito. L’arto posteriore sinistro viene leggermente trascinato. Con l’arto posteriore destro cammina mantenendo il ginocchio all’esterno. Sitting test : negativo : si sdraia su un fianco.Mangia le suo crocchette al 99 % qualche allungo del cibo dei Proprietari a volte, 2  pasti al giorno, nel mangiare è voracissima, predilige tutto, ha avversione  per le verdure se non condite, beve regolarmente di più dopo il pasto, dalla ciotola.Non  ama essere lavata, ama entrare in acqua. Sporca in giardino, non si nasconde e lo fa in pubblico. Preferirebbe non uscire con il brutto tempo e la pioggia. Ama stare sdraiata al sole, non cerca fonti di calore, è tendenzialmente calorosa. Ai repentini cambi di temperatura manifesta dolori alle ginocchia. Quando rientra a casa sporca non ci fa caso. Ha avuto episodi di vomito e di diarrea, manifesta diarrea al cambio di alimentazione.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico

Dopo 30 minuti il Proprietario riporta Kia in Ambulatorio: cammina con la testa più alta!!!

20 Marzo 2009

Da due giorni ha sospeso completamente, dopo averlo ridotto drasticamente, la somministrazione di Meloxicam. Durante le giornate fredde e umide faticava a rialzarsi, ma dopo l’assunzione del Rimedio ha recuperato una migliore mobilità. Novità : da due giorni “ tira “ al guinzaglio. Alterna momenti in cui si rialza benissimo ad altri meno.Visita Clinica : il movimento di flessione-estensione di tutte le articolazioni è molto più fluido e assolutamente indolore. Non si verifica più infiammazione e\o dolore alle cartilagini e alle articolazioni. In stazione  il ginocchio destro viene ancora portato lateralmente ma in maniera molto più lieve. L’andatura è decisamente più sciolta e disinvolta sempre con la testa alta. Scavalca a più riprese il muretto senza problemi.

TERAPIA: Rimedio Omeopatico
17 Aprile 2009 Età : 10 anni e 4 mesi.
Sempre più serena, distesa e disponibile : persino ringiovanita! Fino a due giorni fa stava benissimo, mentre ieri quando pioveva manifestava intensi dolori lombari associati a difficoltà di movimento degli arti posteriori.Oggi scavalca il muretto senza problemi.
L’andatura è sciolta e disinvolta. Il Proprietario sottolinea la differenza nella profondità della terapia in confronto alla classica antiinfiammatoria. Prima appena sospendeva la somministrazione del farmaco si ripresentavano i dolori.


TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.
14 Maggio 2009 Età : 10 anni e 5 mesi.
Livello energetico con alti e bassi durante la giornata : non vuole muoversi e poi chiede di giocare con la palla. Si rialza in scioltezza, senza fatica. L’andatura tonica ed elastica, trascina leggermente l’arto posteriore destro e sfrega le unghie, talvolta. Visita Clinica : I quattro arti stanno incrementando la muscolatura. Pelo lucido e setoso.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.
03 Luglio 2009 Età : 10 anni e 6 mesi.
Giornate calde e afose : calo del livello energetico, fatica a sedersi, ma si rialza rapidamente senza problemi. Andatura :trascinamento arto posteriore destro. La muscolatura della coscia è meno sviluppata della contro laterale e si evidenza l’ischio. Visita Clinica : scroscio articolare del ginocchio destro. Nessun cedimento alla pressione in zona lombare.

TERAPIA: Rimedio omeopatico alla potenza più alta.
16 Luglio 2009
Il migliore esercizio di tutti è farla nuotare, con questo caldo le piace un sacco e, si vede che non sforza gli arti. Dopo due giorni di lago non ha avuto nessun dolore relativo a artrosi o artriti, anzi era più arzilla. La risposta di Kia è soddisfacente.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.
17 Agosto 2009
Ha sempre voglia di nuotare, a giorni il ginocchio destro è più dolente del sinistro, i dolori alle articolazioni posteriori ed alla schiena sono on poco peggiorati.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta
11 Settembre 2009
Sta molto bene, soltanto un leggero dolore alla pressione lombare.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta
16 Ottobre 2009 Età : 10 anni e 10 mesi.
Aspetto sempre più giovanile. Prime giornate di freddo intenso : fatica un po’ rialzarsi : colonna vertebrale più rigida e dolente. Ottimo sviluppo della muscolatura dei quattro arti. Dolorabilità alla regione del rachide.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.
26 Novembre  2009
Giornate fredde e piovose : ricomparsa della sintomatologia algica.
TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta
04 Dicembre 2009 Età : 10 anni e 11 mesi.
Importante miglioramento dopo l’assunzione della nuova potenza del Rimedio in 24 ore. Sempre molto attenta a tutti gli stimoli. Ha molta voglia di fare : vorrebbe sempre andare a spasso in campagna. L’andatura è sciolta e potente. Marca in maniera impercettibile sul ginocchio destro. Visita Clinica : ottima flessibilità dei gomiti. Scroscio articolare del ginocchio destro. Assenza di algia lombare. Pelo setoso.


TERAPIA: Rimedio Omeopatico alla potenza più alta.

Kia ha recuperato completamente la sua mobilità, lo stato generale è assolutamente incrementato e soddisfacente, la muscolatura si è sviluppata in modo armonico grazie al costante esercizio. Permangono rari episodi di dolorabilità in corrispondenza dei cambiamenti atmosferici, che vengono comunque risolti velocemente grazie alla somministrazione del Rimedio Omeopatico.