Vai al contenuto

Pettinectomia

PETTINECTOMIA

Un approccio ormai antiquato

Per la cura e prevenzione della displasia dell’anca sono stati proposti molti interventi chirurgici sul muscolo pettineo (miectomia, miotomia, tenectomia e tenotomia). Tali metodi hanno come obiettivo la diminuzione della tensione muscolare prodotta dal muscolo pettineo e che si trasmette all’articolazione dell’anca. Si è ipotizzato che questa forza, diretta dorsalmente sulla testa del femore, spinga la testa stessa contro la rima acetabolare dorsale contribuendo in tal modo all’insorgenza della displasia. Studi successivi hanno invece dimostrato che né la tenotomia né la pettinectomia hanno alcun effetto nella prevenzione. Tuttavia si è osservato che dopo la resezione del pettineo molti soggetti presentano un miglioramento sintomatico per un periodo variabile.

diapositiva043
Immagini del Prof. Bruno Peirone – Dipartimento Patologia Animale – Torino