Sintomatologia

Sintomatologia

Dott.ssa Simona Foti fotisimona@libero.it www.simonafoti.com

La sintomatologia può variare da caso a caso.
I sintomi maggiormente riscontrati sono

  • dimagrimento;
  • aree alopeciche non pruriginose, crostose e a volte ulcerate con tendenza a non guarire. Tipiche attorno agli occhi, al tartufo, alle orecchie ed alla punta della coda;
  • letargia;
  • stanchezza ed affaticamento;
  • crescita eccessiva delle unghie (onicogrifosi);
  • ingrossamento dei linfonodi;
  • dolori articolari o zoppie;
  • epistassi (sanguinamento dal naso);
  • problemi oculari (uveite);
  • sintomi gastroenterici (vomito e diarrea);
  • insufficenza epatica e renale;
  • più raramente segni neurologici.

I sintomi legati all’azione diretta della Leishmania sono quelli cutanei, linfonodali, ed a livello di milza e fegato mentre l’accumulo di immunocomplessi causa i danni a livello di occhio, articolazioni e reni.

Il Gruppo di Studio sulla Leishmaniosi Canina, istituito in italia dai maggiori studiosi dell’argomento, ha suddiviso i cani leishmaniotici in 5 stadi:
1) Stadio A – esposto; (Cane senza alterazioni clinico-patologiche dimostrabili, nel quale i test diagnostici parassitologici risultino negativi ma siano evidenziabili titoli anticorpali specifici, non superiori a 4 volte il valore soglia del laboratorio di riferimento. I cani esposti solitamente soggiornano o hanno soggiornato in un’area dove è accertata la presenza di flebotomi)
2) Stadio B – infetto; (Cane senza alterazioni clinico-patologiche dimostrabili, nel quale è possibile mettere in evidenza il parassita, con metodi diretti (microscopia, coltura o PCR) e con metodi indiretti (presenza di anticorpi specifici)
3) Stadio C – malato; Cane infetto, nel quale sia dimostrabile qualunque alterazione clinico-patologica riferibile a leishmaniosi e nel quale sia dimostrabile il parassita o titoli anticorpali superiori a 4 volte il valore soglia del laboratorio di riferimento
4) Stadio D – malato con quadro clinico grave; Cane malato affetto da: (i) nefropatia proteinurica; (ii) insufficienza renale cronica; (iii) gravi malattie oculari che possano con quadro comportare la perdita funzionale e/o richiedano terapie immuno-depressanti; (iv) gravi malattie articolari che possano clinico invalidare la funzione motoria e/o richiedano terapie immuno-depressanti; (v) gravi malattie concomitanti, di natura infettiva, parassitaria, neoplastica, endocrina o dismetabolica.
5) Stadio E – a: refrattario al trattamento; E – b: con recidiva precoce.

Precedente Successivo